Gruppo per la famiglia

Tra i numerosi gruppi attivi in Parrocchia c’è anche il “Gruppo per la famiglia”.

Nato circa 10 anni fa, come prosecuzione di un progetto del Comune di Montebelluna a sostegno delle politiche familiari, il gruppo e le sue attività si sono evolute nel tempo.

Inizialmente una parte delle famiglie che si erano conosciute grazie all’iniziativa del Comune, ha deciso di continuare ad incontrarsi periodicamente, per confrontarsi sui temi legati alla vita familiare, esaminandoli alla luce del Vangelo.

Nel tempo la composizione del gruppo è cambiata e al nucleo di coppie iniziali si sono aggiunte nuove famiglie.

Anche i temi discussi negli incontri si sono evoluti nel tempo e i temi legati alla vita di coppia sono stati sostituiti da quelli sul rapporto con i figli, sulla loro educazione cristiana o sulla relazione tra la famiglia e la comunità.

Questi sono alcuni dei temi che sono stati trattati nel corso degli anni .

Il disegno di Dio sulla nostra coppia, La nostra risposta, Il dialogo

La Riconciliazione: la coppia chiamata all’unità

Il linguaggio del corpo

La famiglia e l’uso cristiano dei beni

Il rapporto con la famiglia d’origine

Noi e i figli

Davanti alla sofferenza e all’imprevisto

Lo stile di vita della coppia

Lettura e riflessioni sull’inno alla carità di San Paolo.

Le nostre diversità personali

Gli impegni esterni sociali, ecclesiali, culturali e sportivi

L’ aspetto dell’apertura ad altre famiglie, è diventato sempre più importante e così dopo qualche anno il gruppo ha deciso di affiancare, ai periodici incontri di riflessione e confronto, anche alcune, semplici attività di servizio a favore delle famiglie della parrocchia.

E’ nata così l’idea di organizzare, ogni anno nella seconda domenica di ottobre, la festa per il giubileo dei matrimoni.

Il giubileo dei matrimoni negli anni è diventato un’occasione per coinvolgere realtà diverse della nostra comunità: dal Circolo Noi ai componenti del gruppo sagra, dalla corale al gruppo famiglie, fino a singoli volontari.

Una bella dimostrazione di vicinanza della Parrocchia agli sposi.

Per questo motivo l’augurio, per i prossimi anni, non è solo quello di confermare un’alta partecipazione degli sposi, ma di aumentare il numero di persone coinvolte nell’organizzazione della festa.

Altra iniziativa è stata quella di proporre degli incontri di preghiera alla chiesetta di Santa Lucia nelle sere estive seguiti da cene all’aperto con lo stile della condivisione

E’ stato anche avviato, tre anni fa, un progetto di collaborazione con il gruppo catechiste.

Alcuni membri del gruppo famiglie hanno contribuito alla progettazione e realizzazione di un percorso di catechesi con le famiglie dei bambini. Si è cercato di coinvolgere in modo attivo i genitori, rendendoli partecipi del percorso che i loro figli già stavano conducendo a catechismo con uno scambio intenso e rispettoso di riflessioni sul proprio vissuto , ma anche con occasioni gioiose e divertenti di convivialità, piccole rappresentazioni teatrali e semplici giochi

Questa collaborazione tra catechiste e gruppo famiglie nasce dallo stesso spirito che ha caratterizzato l’organizzazione del giubileo dei matrimoni: condividere energie forze e impegno e favorire lo scambio di esperienze e attività tra i diversi gruppi parrocchiali, che non devono essere entità isolate, ma parti diverse di un’unica comunità perché, come dice San Paolo, “molte sono le membra, ma uno solo è il corpo”.

Grande importanza per noi hanno gli incontri mensili in cui ci confrontiamo e riflettiamo insieme, e altrettanto importanti sono le uscite di due giorni che facciamo ogni anno nel mese di settembre che ci aiutano a conoscerci meglio e a consolidare il rapporto creato anche attraverso momenti di vita quotidiana.